Vai ai contenuti Intestazione del sito della Città di Corbetta
Home | Il comune | Uffici comunali | Servizi sociali | Avviso pubblico ai fini dell'assegnazione del contributo regionale di solidarieta' 2018. |
servizi online per cittadini ed imprese - link ad un sito esterno in una nuova finestra

Valid XHTML 1.0 Strict

CSS Valido!

Avviso pubblico ai fini dell'assegnazione del contributo regionale di solidarieta' 2018.

 

Regione Lombardia, anche per l'anno 2018, intende sostenere gli assegnatari dei servizi abitativi pubblici (SAP) in comprovate difficoltà economiche, di carattere transitorio, attraverso il riconoscimento di un contributo di solidarietà, a carattere temporaneo, come previsto dall'art. 25, commi 2 e 3 della Legge Regionale 8 luglio 2016 n. 16.

1. Contributo diretto ai nuclei familiari in condizione di indigenza (comma 2 art.25Legge Regionale 8 luglio 2016 n. 16)

Il contributo regionale di solidarietà è diretto ai nuclei indigenti che hanno ricevuto l'assegnazione di un alloggio SAP ai sensi della d.g.r. 7316/2017 "Individuazione degli ambiti territoriali e delle modalità per la sperimentazione di cui all'art. 27 del regolamento regionale n. 4 del 4 agosto 2017".

La condizione di indigenza dei nuclei familiari, ai sensi dell'art. 13 del r.r. 4/2017, si presenta quando il valore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) risulta pari o inferiore a 3.000 EUR e quando i servizi sociali del comune di residenza, a seguito di valutazione delle condizioni personali, familiari e lavorative, attestano che le predette condizioni sono tali da non consentire di soddisfare autonomamente i bisogni primari del nucleo stesso.

2.Contributo diretto ai nuclei familiari in comprovate difficoltà economiche (comma 3 art.25Legge Regionale 8 luglio 2016 n. 16)

Il contributo regionale di solidarietà è diretto ai nuclei familiari già assegnatari di SAP che si trovano in una condizione di comprovata difficoltà economica tale da non consentire di sostenere i costi della locazione sociale. Tale condizione, che si manifesta generalmente in presenza di una riduzione della capacità reddituale, compromette in tutto o anche solo in parte il pagamento della locazione sociale.

Un elemento che caratterizza il contributo ai sensi dell'art. 25 comma 3 è il carattere transitorio della difficoltà economica del nucleo familiare. Con il presente provvedimento si conviene che la natura transitoria della difficoltà economica debba essere verificata valutando l'effetto combinato della sopportabilità della locazione sociale del nucleo familiare e della natura emergente della morosità determinata da un importo contenuto e complessivamente non superiore a 8.000 EUR Tale importo è stato stimato calcolando il valore medio dei costi della locazione sociale su quattro annualità.

requisitiRequisiti:

Possono presentare domanda per l'assegnazione del contributo regionale di solidarietà gli assegnatari dei servizi abitativi pubblici qualora in possesso dei seguenti requisiti:

a) essere assegnatari degli alloggi SAP di proprietà dei comuni e delle Aler destinatari delle risorse regionali;

b) possedere un periodo minimo di permanenza negli alloggi SAP, individuabile in 12 mesi dalla data di stipula del contratto di locazione sociale;

c) appartenere alle aree della Protezione e dell'Accesso ai sensi dell'art. 31 della l.r. 27/2009;

 

Sono esclusi gli assegnatari con un importo di morosità superiore a 8.000 eur. 

modalitaCondizionalità - Patto di servizio:

Ai fini del riconoscimento del contributo regionale di solidarietà 2018, il beneficiario, di cui al comma 3 dell'art. 25 l.r.16/2016, deve sottoscrivere un Patto di servizio, con la sottoscrizione del quale si impegna a:

a) mantenere aggiornata la propria posizione anagrafica ed economico-patrimoniale nell'ambito dell'anagrafe utenza;

b) corrispondere le mensilità correnti del canone di locazione a far data dalla sottoscrizione del patto di servizio;

c) se disoccupato ed in età lavorativa (per i componenti disoccupati dei nuclei familiari beneficiari), attivare un percorso di politica attiva del lavoro, entro 3 mesi dalla data di sottoscrizione del patto di servizio. 

modalitaTermini e Modalità di accesso:

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 12 agosto 2019, ore 12:00, con la seguente modalità:

  • consegna presso ufficio Servizi Sociali-  via Roma n. 17 - PRIMO PIANO-    
  • Lunedì      dalle 10:00 alle 12:00
  • Mercoledì dalle 16:00 alle 19:00

Previo appuntamento telefonico: 02-97204359/356/357

downloadDownload :