Vai ai contenuti Intestazione del sito della Città di Corbetta
Home | Il comune | Uffici comunali | Demografici | Anagrafe | Procedure pratiche anagrafiche | Note informative pratiche di iscrizione anagrafica e cambi di indirizzo |
servizi online per cittadini ed imprese - link ad un sito esterno in una nuova finestra

Valid XHTML 1.0 Strict

CSS Valido!

Note informative pratiche di iscrizione anagrafica e cambi di indirizzo

LE RICHIESTE DI RESIDENZA NON VENGONO PIÙ ACCETTATE NELLA GIORNATA DI SABATO  

Per i cittadini italiani le pratiche di ISCRIZIONE da altro Comune o da Stato estero (rimpatrio da Aire - Anagrafe degli Italiani residenti all'estero) devono essere effettuate esclusivamente on line in modo semplice e veloce, previa iscrizione al portale dei servizi online.

Per i cittadini stranieri le richieste di residenza continueranno ad essere prese direttamente allo sportello, anche appuntamento attraverso il portale dei Servizi Online, in quanto la documentazione da presentare necessita di controlli.

Per tutti i cittadini le pratiche di CAMBIO DI INDIRIZZO verranno ricevute esclusivamente on line, previa iscrizione al portale dei servizi online

Per i MINORI, nel caso in cui venga richiesto il trasferimento di residenza presso una famiglia in cui vi sia solo un genitore o non vi sia alcun genitore, deve essere allegata la dichiarazione di assenso del/dei genitore/i non presente nella residenza, unitamente alla copia del documento di identità.

Nel caso in cui il genitore sia l'unico esercente la responsabilità genitoriale o abbia un affidamento esclusivo, tale assenso non deve essere fornito, ma deve essere allegata documentazione comprovante tale titolo.

Ai sensi dell'articolo 5 del decreto legge numero 5 del 2012 convertito in Legge 4 aprile 2012 numero 35, a partire dal 09 maggio 2012 si possono presentare i seguenti tipi di richiesta residenza:

  • Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune.
  • Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero.
  • Dichiarazione di residenza di cittadini italiani iscritti all'AIRE con provenienza dall'estero.
  • Dichiarazioni di cambiamento di abitazione nell'ambito dello stesso comune.
  • Iscrizione per altro motivo.

QUANDO: entro 20 giorni dalla data dell'effettivo trasferimento.

DA CHI: la dichiarazione può essere resa da un qualsiasi membro maggiorenne del nucleo familiare, ma deve essere sottoscritta da tutti i membri maggiorenni interessati alla variazione.

In applicazione dell'articolo 5 del decreto legge numero 47 dell'anno 2014 "Misure urgenti per l'emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per EXPO 2015", affinchè le dichiarazioni di residenza siano ricevibili, all'atto della dichiarazione di residenza o della dichiarazione di cambiamento di abitazione, tutti gli interessati devono presentare:

  • Caso "A" : titolo di proprietà o di usufrutto, di comodato d'uso o contratto di locazione regolarmente registrato presso l'Agenzia delle Entrate oppure la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà del richiedente (allegato 1)
  • Caso "B" : titolo di proprietà o di usufrutto, di comodato d'uso o contratto di locazione o altro titolo di occupazione dell'alloggio non registrato presso l'Agenzia delle Entrate oppure la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà del proprietario (allegato 2)


Nel caso in cui il nucleo familiare si sia trasferito in un'abitazione dove sono già residenti altre persone occorre compilare con attenzione la casella dedicata a questa casistica e a tal riguardo si rimanda all'art. 4 Decreto del Presidente della Repubblica numero 223 del 1989: "agli effetti anagrafici per famiglia si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune."

Nel caso la documentazione risultasse incompleta, l'ufficiale d'anagrafe ne richiederà l'integrazione nei successivi 10 giorni ai sensi dell'articolo 10bis della Legge numero 241 del 1990.

DECORRENZA GIURIDICA: data di presentazione della richiesta.

ITER PRATICA:

  • Entro 2 giorni lavorativi dalla presentazione l'ufficiale d'anagrafe provvede alla definizione della pratica;
  • Entro 45 giorni dalla presentazione della pratica, l'ufficiale d'anagrafe dispone gli accertamenti relativi alla dimora abituale previsti dall'articolo 19 comma 2 del decreto presidente della Repubblica 223/1989 e alla verifica dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno per i cittadini di Paesi appartenenti all'Unione Europea provenienti dall'estero. 

 

ESITO POSITIVO DEGLI ACCERTAMENTI E DELLE VERIFICHE DEI REQUISITI: la pratica si ritiene accolta e nulla verrà comunicato al cittadino in quanto si applica l'istituto del silenzio-assenso previsto dall'art. 20L. 241/1990; 

ESITO NEGATIVO DEGLI ACCERTAMENTI O VERIFICATA ASSENZA DEI REQUISITI: l'Ufficiale d'Anagrafe provvede alla comunicazione all'interessato dei requisiti mancanti o degli accertamenti negativi svolti e richiede, entro 10 giorni, ai sensi dell'art. 10 bis L. 241/1990, la presentazione per iscritto delle proprie osservazioni, eventualmente corredate da documenti. Nel caso di eventuale mancato accoglimento delle osservazioni o di mancata presentazione di osservazioni da parte dell'interessato, il cittadino sarà cancellato dall'Anagrafe o sarà registrato nuovamente nell'abitazione precedente con effetto retroattivo e sarà denunciato alle competenti autorità per le responsabilità penali della dichiarazione mendace, ai sensi degli articoli 75 e 76 del DPR 445/2000.

ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA ALTRO COMUNE O ESTERO - CITTADINI ITALIANI

DOCUMENTI DA ALLEGARE: copia del documento di identità in corso di validità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente.

ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA ALTRO COMUNE - CITTADINI APPARTENENTI AD UN PAESE DELL'UNIONE EUROPEA

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

  • copia del documento di identità italiano in corso di validità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente se in possesso;
  • copia del documento di identità valido per l'espatrio del paese di origine del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente;
  • certificazione relativa alla regolarità del soggiorno rilasciata ai sensi del D.L. 30/2007 del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente, se in possesso;
  • documentazione relativa allo stato civile e alla composizione della famiglia, tradotti e legalizzati.

AVVERTENZE: Se il richiedente non fosse in possesso del certificato di regolare soggiorno, per la documentazione da presentare vedi: dichiarazione di residenza - Allegato B

ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA ESTERO - CITTADINI APPARTENENTI AD UN PAESE DELL'UNIONE EUROPEA

QUANDO: trascorsi tre mesi dall'ingresso in Italia.

DOCUMENTI DA ALLEGARE: Vedi: dichiarazione di residenza - Allegato B

ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA ALTRO COMUNE O ESTERO- CITTADINI APPARTENENTI AD UN PAESE NON MEMBRO DELL'UNIONE EUROPEA

L'iscrizione anagrafica è subordinata alla presentazione dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno (permesso di soggiorno).

DOCUMENTI DA ALLEGARE: Vedi: dichiarazione di residenza - Allegato A

MODULISTICA E AUTOCERTIFICAZIONI